AMICI E SOSTENITORI DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE

In questi giorni l’Associazione culturale “Archè” ha donato alla nostra Associazione la somma di 900,00 euro per sostenere le nostre attività istituzionali.  La somma è stata raccolta nella manifestazione, organizzata con la collaborazione della Biblioteca Sperelliana di Gubbio, “Canti e Parole di Pace” tenutasi presso la chiesa di San Agostino lo scorso 26 gennaio.  L’iniziativa, inserita nel programma del “Giorno delle Memoria”, ha messo in luce la bravura e il talento di molti giovani eugubini che con musica, canti e parole ci hanno fatto riflettere sull’importanza della memoria storica e sull’impegno di ognuno di noi per la difesa dei diritti civili e del rispetto della persona.

La manifestazione ha raccolto grande consenso di pubblico ed è stata apprezzata da tutti.  Per questo vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione della medesima, agli artisti, agli studenti delle scuole medie che hanno partecipato, al direttore artistico Maurizio Ceccarelli e alla regista, Claudia Fofi.

Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus

COLTIVIAMO LA MEMORIA, L’ESEMPIO DEGLI STUDENTI

Il 27 gennaio è il “Giorno della Memoria”.

Si sente sempre più spesso dire che l’Italia è un paese senza memoria, che anche le manifestazioni che si svolgono in questa data, in cui si ricordano lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali emanate nel 1938 nel nostro paese, gli italiani che hanno subito la persecuzione, la prigionia e la morte, assomigliano spesso ad un rito, ad una formalità da sbrigare in ossequio ad una legge approvata dal nostro Parlamento.

L’esperienza vissuta dalla nostra associazione lo scorso 27 gennaio ci porta invece a conclusioni del tutto opposte. Abbiamo riscontrato che le iniziative intraprese per il Giorno della Memoria nella nostra città hanno visto una sentita partecipazione da parte dei cittadini e, soprattutto, una presenza massiccia da parte degli studenti.

In modo particolare, vogliamo ringraziare il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi che hanno effettuato la lettura di poesie e brani di libri scritti da sopravvissuti alla shoah ed hanno presentato un video avente ad oggetto la deportazione degli ebrei nei campi di sterminio.

Grande apprezzamento hanno riscosso gli studenti della classe terza, sez. D, della scuola “Mastro Giorgio – Nelli” per la loro partecipazione alla manifestazione “Canti e Parole di Pace” che si è tenuta il 26 gennaio presso la chiesa di San Agostino.

Altre classi della scuola media “Mastro Giorgio – Nelli” erano presenti alla cerimonia ufficiale che si è svolta alle ore 11,00 presso l’aula magna dell’edificio scolastico in Via Perugina.  Sempre nella mattina del 27 gennaio molti studenti sono venuti in visita al Mausoleo dei Quaranta Martiri di Gubbio: una classe dell’ITS “Cassata”; altre classi della scuola “Aldo Moro” che hanno sostato davanti al muro della fucilazione e davanti alle “fosse” ascoltando i racconti di alcuni familiari.  Il 30 gennaio, inoltre, alcune classi dell’ISC di Sigillo, comprendenti i Comuni della fascia appenninica, hanno fatto visita al Mausoleo e si sono incontrate con alcuni familiari facenti parte dell’associazione che hanno raccontato agli studenti la vicenda dei 40 Martiri.

Riteniamo che questa partecipazione dei giovani e queste visite al Mausoleo da parte delle scuole siano molto importanti per la formazione dei ragazzi, compito della scuola non è solo quello di dare nozioni, ma anche di formare le coscienze. La nostra associazione è particolarmente impegnata su questo fronte: una delle nostre finalità è proprio quella di “ricordare  e trasmettere” ai giovani i valori della pace, del rispetto dei diritti delle persone, della solidarietà.

Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus