26, 27, 28 gennaio 2018- giorni della Memoria

Con la Legge n. 211 approvata il 20/07/2000 il Parlamento italiano ha istituito il 27 Gennaio ”Giorno della Memoria“, cioè il giorno in cui si ricordano lo sterminio del popolo ebraico nei campi nazisti, le leggi razziali, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che si sono opposti al progetto di sterminio e, a rischio della propria vita, hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

La scrivente Associazione, in occasione dell’anzidetta ricorrenza, con lo scopo di ricordare anche i Quaranta Martiri di Gubbio, ha promosso alcune manifestazioni con il patrocinio del Comune di Gubbio ed in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Gubbio, con la Biblioteca Sperelliana di Gubbio, il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, la Diocesi di Gubbio e la Scuola Media Mastro Giorgio – Nelli.

Il programma per l’anno 2018 è il seguente:

Venerdì 26 Gennaio

Ore 10,15: presso l’aula magna dell’Edificio Scolastico di Via Perugina, alla presenza degli studenti delle scuole, del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, delle Autorità civili e militari, si svolgeranno alcune riflessioni sulle tematiche riguardanti il Giorno della Memoria; saranno presenti: il Prof. Filippo Mario Stirati, Sindaco del Comune di Gubbio; Il Prof. Augusto Ancillotti, Assessore; S.E. Luciano Paolucci Bedini, Vescovo di Gubbio ed il Prof. Giancarlo Pellegrini.

Sabato 27 gennaio

Ore 10,00: presso il Mausoleo dei Quaranta Martiri, S. Messa officiata da S.E. Luciano Paolucci Bedini, Vescovo di Gubbio; vi parteciperanno anche rappresentanti Mondo dell’Associazionismo Eugubino (“Old Station Music” e “A.D.A. Gubbio Solidale”).

Domenica 28 gennaio

Ore 17,30: presso il Refettorio della Biblioteca Sperelliana, Concerto “QUARTUOR DE LA FIN DU TEMPS” di Olivier Messiaen eseguito dal Trio Ars et Labor (Sara Gianfriddo Violino, Heloise Piolat Violoncello, Christa Butzberger Pianoforte) ed Ivano Rondoni (Clarinetto). “Nella più difficile delle circostanze e con strumenti fatiscenti, venne composta ed eseguita la più bella ed eterea musica del XX Secolo”. Concerto ideato e promosso da Comune di Gubbio, Assessorato alla Cultura, Assessorato alle Pari Opportunità, Commissione Comunale per le Pari Opportunità e Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus.

Pubblicato
Etichettato come News