LE STRAGI NAZIFASCISTE IN ITALIA – IL CASO DI GUBBIO E LA MANCATA GIUSTIZIA – COSTACCIARO: 27/03/1944

Venerdí 3 marzo 2017, presso la Sala Consiliare del Comune di Costacciaro, Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus partecipa alla conferenza “Le stragi nazifasciste in Italia – Il caso di Gubbio e la mancata giustizia – Costacciaro  27/03/1944″. Verranno trattati l’eccidio dei Quaranta Martiri di Gubbio e le stragi avvenute a Costacciaro. La cittadinanza é invitata a partecipare.

Fate doppio clic sul link seguente per scaricare e viszualizzare la locandina dell’evento >>>  LOCANDINA 3-3-17 <<<

 

“Le ferite del silenzio” – 24 Febbraio ore 21.00

Si comunica che l’evento “Le ferite del silenzio”, inserito nel programma delle manifestazioni per il Giorno della Memoria, con la partecipazione delle Classi III della Scuola Media Mastro Giorgio – Nelli, é stato spostato a venerdí 24 febbraio alle ore 21.00 presso la Chiesa Santa Maria del Salvatore (Chiesa nuova di Madonna del Ponte).

Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus

Incontro con le Classi V dell’Istituto Comprensivo di Sigillo

Prosegue il ciclo di incontri con le scuole promosso da Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus. La mattina del 3 febbraio 2017 gli alunni delle Classi V dell’Istituto Comprensivo di Sigillo hanno visitato il Mausoleo assieme ad alcuni membri dell’Associazione, che gli hanno raccontato la storia dell’eccidio e le testimonianze vissute sulla propria pelle. Pubblichiamo di seguito l’intensa lettera inviataci dall’Istituto in seguito all’esperienza vissuta. Ringraziamo sentitamente le maestre, gli alunni e i genitori che hanno permesso la visita, dimostrando dunque l’importanza di trasmettere la Memoria alle giovani generazioni sensibilizzandole e coinvolgendole direttamente. Le foto relative all’evento sono pubblicate nella sezione Diario di questo sito.

 

Carissima Associazione Famiglie 40 Martiri,

noi alunni dell’Istituto Comprensivo di Sigillo vi ringraziamo per questa giornata interessante e toccante. Siamo rimasti molto colpiti e dispiaciuti per quello che è successo ai vostri cari. Ci ha impressionato soprattutto l’età di alcune delle vittime perché erano troppo giovani per morire e avevano tutta la vita davanti. Ci ha stupito la crudeltà dei soldati tedeschi perché non si possono uccidere 40 persone innocenti per un solo tedesco. E’ stato importante conoscere questa  tragedia per capire che la guerra porta solo odio e disprezzo e RICORDARE serve per non ripetere gli stessi errori. Vi sosteniamo sempre nella vostra attività.
Speriamo che le persone che vengono a visitare il Mausoleo possano vedere gli occhi delle vittime ancora accesi nel buio del loro riposo
GRAZIE e un caloroso saluto dagli alunni delle classi V dell’ISC.

MIRTO E GUBBIO UNITE NELLA MEMORIA

In occasione del Giorno della Memoria, la cittá siciliana e la nostra sono state vicine piú che mai. Unite dalla Memoria, che unisce nonostante la lontananza. La Memoria di Giovanni Zizolfi, nato a Mirto e ucciso il 22 Giugno 1944 nella terribile strage di Gubbio. La mattina del 27 Gennaio le due cittá hanno ricordato in contemporanea i Quaranta Martiri, coinvolgendo le istituzioni, la cittadinanza e in particolar modo i giovani. L’Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus ringrazia sentitamente il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Mirto, i familiari di Giovanni Zizolfi, l’Istituto Comprensivo di Longi, la Scuola Secondaria Zizolfi di Mirto, nonché tutti gli organizzatori e i partecipanti.

Fate doppio clic sul link seguente per scaricare e visualizzare la cronaca delle commemorazioni a Mirto. Il documento, assieme alla relazione di Venera Torrisi Zizolfi su Giovanni Zizolfi, é disponiblie anche nella sezione Archivio Storico di questo sito.

Mirto e Gubbio unite nella Memoria.pdf

Relazione su Zizolfi Giovanni 27.01.2017

Il CCRR dona una creazione artistica alla nostra Associazione

 

IMG-20170127-WA001820170127_122502

 

Nel corso delle celebrazioni per il Giorno della Memoria, il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi ha letto alcune riflessioni sui Martiri di Gubbio e ha donato questa bellissima creazione artistica all’Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus. Una riproduzione del Muro della Fucilazione, immerso tra le Parole della Memoria. Un gesto dall’importante significato simbolico che dimostra ancora una volta come sia fondamentale trasmettere alle menti fertili dei giovani la memoria di un eccidio che ha per sempre sconvolto la cittá di Gubbio. Condividere la memoria é sempre stato e sempre sará compito essenziale di questa Associazione, con particolare attenzione proprio ai piú giovani. Un profondo ringraziamento va dunque al CCRR.

Associazione Famiglie Quaranta Martiti Onlus

 

INSIEME PER RICORDARE – Mirto commemora Giovanni Zizolfi e i Quaranta Martiri di Gubbio

In Memoria di Rosario Zizolfi, fratello di Giovanni uno dei Martiri, la strage di Gubbio verrá rievocata anche a Mirto in occasione del 27 Gennaio – Giorno della Memoria. Mirto ricorderá il suo concittadino Rosario e l’eccidio dei Quaranta Martiri che ha per sempre cambiato la sua vita.

L’Associazione Famiglie Quaranta Martiri ringrazia sentitamente il Sindaco di Mirto, l’Amministrazione Comunale di Mirto, i familiari di Giovanni Zizolfi, la Scuola Secondaria Zizolfi di Mirto, l’Istituto Comprensivo di Longi, nonché tutti gli Organizzatori e i Partecipanti.

Fate doppio clic sul seguente link per scaricare e visualizzare la locandina dell’evento.

I- Locandina e brochure -Insieme per ricordare-

27 GENNAIO 2017 – GIORNO DELLA MEMORIA Programma delle Manifestazioni

Agli Associati/e
Agli organi di stampa
Alle scuole eugubine

 OGGETTO:  27 Gennaio, “GIORNO DELLA MEMORIA”: programma delle manifestazioni indette dall’Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus

Con la Legge n. 211 approvata il 20/07/2000 il Parlamento italiano ha istituito il 27 Gennaio “Giorno della Memoria”, cioè il giorno in cui si ricordano lo sterminio del popolo ebraico nei campi nazisti, le leggi razziali, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che si sono opposti al progetto di sterminio e, a rischio della propria vita, hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

La scrivente Associazione, in occasione dell’anzidetta ricorrenza, con lo scopo di ricordare anche i Quaranta Martiri di Gubbio, ha promosso alcune manifestazioni con il patrocinio del Comune di Gubbio ed in collaborazione con la Biblioteca Sperelliana di Gubbio, il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, la Diocesi di Gubbio, la Scuola Media Mastro Giorgio – Nelli e le altre scuole della città.

Il programma per l’anno 2017 è il seguente:

Venerdì 27 Gennaio:

Ore 10,00: presso il Mausoleo dei Quaranta Martiri sarà celebrata una messa in suffragio dei Martiri da Mons. Fausto Panfili, Vicario Generale Diocesi di Gubbio.

 Ore 11,00: presso l’aula magna dell’Edificio Scolastico di Via Perugina, alla presenza degli studenti delle scuole, del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, delle Autorità civili e militari, si svolgeranno alcune riflessioni sulle tematiche riguardanti il Giorno della Memoria; saranno presenti il Sindaco del Comune di Gubbio, Prof. Filippo Mario Stirati, S.E. Mario Ceccobelli, Vescovo di Gubbio ed il Prof. Giancarlo Pellegrini, docente universitario, autore del libro “Una strage archiviata, Gubbio 22 giugno 1944″, edito da Il Mulino, il quale presenterà l’Atlante on line delle stragi nazifasciste in Italia.

Giovedì 16 Febbraio:

Ore 21,00: presso la Chiesa Santa Maria del Salvatore (Chiesa nuova di Madonna del Ponte) “Le ferite del silenzio”, con la partecipazione delle Classi III della Scuola Media Mastro Giorgio – Nelli.

L’Associazione segnala che il prossimo 9 febbraio uscirà il libro “Nel segno dei padri – La storia di Guglielmina e Peter” scritto da Giacomo Marinelli Andreoli, Marsilio editori.

Cordiali saluti.

Gubbio, 16 gennaio 2017

Il Presidente
Laura Tomarelli

2 DICEMBRE 2016 – INCONTRO E SPETTACOLO TEATRALE “TANTE FACCE NELLA MEMORIA”

In collaborazione con Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus, il Comune di Gubbio, presso il Teatro Ronconi, presenta

TANTE FACCE NELLA MEMORIA

A cura di  Mia Benedetta e Francesca Comencini

Testi liberamente tratti dalle registrazioni di  Alessandro Portelli

Regia  Francesca Comencini

Con  Mia Benedetta, Bianca Nappi, Carlotta Natoli, Lunetta Savino, Simonetta Solder, Chiara Tomarelli

Francesca Comencini porta in scena sei storie di donne, partigiane e
non, che nel ’44 vissero l’eccidio delle Fosse Ardeatine, la feroce
rappresaglia dopo il tragico attentato di via Rasella del 23 marzo
1944 a Roma.

“Ho costruito, come nel montaggio di un film, un racconto a sei voci
delle tragiche ore che hanno preceduto l’eccidio delle Fosse
Ardeatine, i giorni angosciosi che lo seguirono, i giorni di ricerca
dei quei trecento trentacinque uomini che sembravano scomparsi nel
nulla e i silenziosi anni dopo la notizia dell’eccidio. Anni in cui,
con un macigno sul cuore, queste donne si sono risollevate, hanno
ricominciato a vivere. Non so se si possa chiamarlo teatro, il teatro
è per me un luogo troppo sacro per avventurarmici davvero. Lo prendo
in prestito, per una volta, per dare gambe a parole che secondo me
devono continuare a camminare, anzi, correre, dentro la memoria e la
vita di tutti noi”. (Francesca Comencini)

Ore 18: presso il Teatro Ronconi, incontro con la regista e la compagnia teatrale moderato dal presidente dell’Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus

Ore 21: inizio dello spettacolo “Tante Facce nella Memoria”

Per maggiori info: www.comune.gubbio.pg.it, www.40martiridigubbio.it