Comunicato Stampa – Luciano Paolucci Bedini Vescovo di Gubbio

Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus saluta caramente Mons. Luciano Paolucci Bedini, rettore del Pontificio Seminario Regionale di Ancona e da oggi nuovo Vescovo di Gubbio. Ne ha dato annuncio stamattina S.E. Mario Ceccobelli, il quale ha finora guidato la curia eugubina favorendo la trasmissione del messaggio di Memoria e Pace su cui da sempre si basa l’attività di questa Associazione.

Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus coglie dunque l’occasione per ringraziare S.E. Ceccobelli e per dare il benvenuto al sessantesimo successore di Sant’Ubaldo, augurando un buon lavoro e confidando in una fruttifera collaborazione.

Gubbio, 29 Settembre 2017

Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus 

Comunicato Stampa

Comunicato Stampa di Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus relativo all’evento “Immaginiamoli con noi – Omaggio ai Quaranta Martiri” che si terrà domenica 18 giugno ore 21.15 presso il Mausoleo.

COMUNICATO STAMPA

OMAGGIO AI QUARANTA MARTIRI
“Immaginiamoli con noi”
L’Associazione Famiglie Quaranta Martiri ONLUS, nell’ampio complesso degli eventi che accoglie, favorisce e promuove annualmente, si pregia di comunicare che per domenica 18 giugno alle ore 21.15, presso il Mausoleo dei Quaranta Martiri, si svolgerà avvenimento artistico intitolato: “Immaginiamoli con noi” aperto alla cittadinanza.
Gli Sbandieratori della città di Gubbio, hanno proposto questo “Omaggio ai 40 Martiri” e la nostra Associazione ha raccolto il significativo progetto, avvalendosi del patrocinio del Comune di Gubbio, delle collaborazioni di diverse associazioni eugubine e degli affezionati amici che hanno risposto prontamente.
Gli sbandieratori per questo “Omaggio” hanno fatto realizzare dodici bandiere a diversi artisti del comprensorio: Lucia Angeloni, Toni Bellucci, Paolo Biagioli, Antonella Capponi, Tonina Cecchetti, Giancarlo Grasselli, Gabriele Mengoni, Giovanni Mengoni, Francesco Riccardini, Gaetano Rossi, Marilena Scavizzi, Maurizio Tittarelli Rubboli. Una sintesi di tutti e dodici i drappi ha poi dato forma alla bandiera che rappresenterà il vero è proprio “Omaggio”
Durante il sentito evento, verranno eseguiti dei brani dai musicisti Katia Ghigi e Michele Rosetti, alcuni componenti della Compagnia del Teatro della Fama leggeranno dei testi, gli sbandieratori mostreranno le opere d’arte alla loro maniera; da citare la presentazione affidata a Giacomo Marinelli Andreoli, l’illuminotecnica curata da Stefano Spigarelli e la partecipazione degli alunni della classe 3° C tempo pieno Edificio Scolastico di Gubbio con le maestre Roberta e Daniela.
Per l’occasione il Professore Giuseppe Sebastiani, ideatore e artefice con gli sbandieratori di tutti gli aspetti organizzativi, ha chiesto al giornalista Cesare Coppari una sintesi tra gli aspetti artistici ed il profondo significato di questo momento. Coppari così scrive: “…Perché ogni autentico commemorare impone di muovere dalle macerie dei conflitti non già per ricostruire antichi muri, quanto piuttosto per edificare nuovi ponti…”.
Queste parole rappresentano la sintesi compiuta di quel sentimento di cura e tutela del pensiero, come testimonianza da trasmettere alle nuove generazioni. Una memoria dolorosa che vede uniti gli eugubini tutti nella diffusione degli ideali di pace, libertà, giustizia e solidarietà nel ricordo dei 40 innocenti”.

Gubbio, 9 giugno 2017

Il Presidente
Laura Tomarelli

Mirto e Gubbio insieme nel nome di Giovanni Zizolfi

Riportiamo di seguito un articolo giornalistico relativo alla commemorazione di Giovanni Zizolfi svoltasi a Mirto. Nato proprio a Mirto, Giovanni trovò la morte a Gubbio nella strage dei Quaranta Martiri. Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus esprime profonda gratitudine all’intera Comunità di Mirto, con l’auspicio di rafforzare sempre più questo prezioso legame.  I video relativi alla cerimonia sono disponibili nella sezione Video della Memoria di questo sito. L’articolo integrale é disponibile sul sito www.98zero.com.

Mirto – Si è svolta ieri, presso la Piazza Sant’Alfio, la cerimonia di commemorazione “Il Filo della Memoria”, dedicata al Vice-Brigadiere di origine mirtese Giovanni Zizolfi. Giovanni Zizolfi nacque proprio a Mirto il 18 Settembre 1921 e fu ucciso dai nazisti il 22 Giugno 1944 nella strage dei 40 martiri di Gubbio. La cerimonia di commemorazione di Giovanni Zizolfi, organizzata dal Comune di Mirto e dall’Istituto Comprensivo di Longi, si è aperta con il raduno di tutti i partecipanti presso il Palazzo Comunale e in seguito il corteo, formato dalle autorità civili e militari mirtesi, dai familiari del Brigadiere Zizolfi e dagli alunni delle Scuole di Mirto, si è diretto fino alla Piazza Sant’Alfio. In Piazza Sant’Alfio si sono tenuti diversi momenti suggestivi per ricordare la figura di Giovanni Zizolfi, e sono intervenute le autorità civili e militari presenti alla manifestazione. Inizialmente è intervenuto il Sindaco di Mirto Maurizio Zingales, il quale ha effettuato i saluti di rito a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, e ha ringraziato per la loro presenza l’ex-Sindaco Nino Sapone, il Maresciallo Mistretta della Stazione dei Carabinieri di Mirto e gli altri elementi dell’Arma, il vigile urbano Loris Frisenda, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Rosetta Vitanza che ha curato nei minimi dettagli l’organizzazione della cerimonia, il parroco di Mirto Don Carmelo Scalisi, e tutti gli alunni della Scuola primaria e secondaria di I Grado di Mirto, accompagnati dai propri docenti. Il primo cittadino mirtese ha poi concluso il suo breve intervento ringraziando il Sig. Di Stefano, che si è adoperato per la realizzazione della targa commemorativa in ricordo di Giovanni Zizolfi, e ha annunciato la presenza di una delegazione dell’Amministrazione mirtese il 22 Giugno a Gubbio, per l’anniversario della strage dei 40 martiri. Successivamente la Prof.ssa Maria Merlina ha portato i saluti del Dirigente Scolastico Prof.ssa Maria Larissa Bollaci e ha messo in evidenza come gli alunni delle Scuole di Mirto si siano impegnati in questi mesi con il progetto “Il Filo della Memoria”. La scrittrice Venera Torrisi, moglie di Alessandro Zizolfi, nipote del Brigadiere Giovanni Zizolfi, e rappresentante dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Catania, ha poi delineato il profilo e la figura di Giovanni Zizolfi. E’ stata in seguito scoperta la targa commemorativa, in ricordo di Giovanni Zizolfi, alla presenza dei familiari del Brigadiere mirtese e con la benedizione del parroco Don Carmelo Scalisi. Gli alunni della Scuola primaria e secondaria di I Grado hanno poi deposto 40 rose bianche, in corrispondenza delle foto dei 40 martiri di Gubbio, collocate accanto alle bandiere italiane. I nomi delle 40 vittime sono stati elencati dall’Assessore Vitanza. Gli studenti hanno intonato dopo il canto “Le Quaranta Rose Bianche”, diretti dal Maestro Basilio Bruno, e hanno recitato alcune poesie e riflessioni. Le poesie recitate dagli alunni mirtesi saranno inviate a Gubbio, dove verranno lette il 22 Giugno, in corrispondenza della strage dei 40 martiri, su invito di Laura Tomarelli, Presidente dell’Associazione “Famiglie Quaranta Martiri Onlus”. Al termine della cerimonia è stato cantato l’Inno di Mameli e tutti i partecipanti alla manifestazione si sono diretti presso il Monumento dei Caduti, posto nell’atrio della Chiesa Madre. Sono state deposte ai piedi del Monumento dei Caduti altre rose bianche, per ricordare tutti i caduti delle guerre.

L’IIS Cassata-Gattapone in visita al Mausoleo

Nella giornata del 31 maggio 2017, i ragazzi del 5°A indirizzo agrario gestione dell’ambiente e del territorio (IIS Cassata-Gattapone), accompagnati dalle Prof.sse Maria Chiara Franceschetti e Marta Spaccasassi hanno visitato il Mausoleo. Laura Tomarelli, Presidente Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus, li ha accolti spiegando loro le storie dei Quaranta Martiri e rispondendo alle loro domande e curiosità. L’Associazione ringrazia vivamente ragazzi e professoresse per l’impegno dimostrato. Altri scatti sono disponibili nella sezione Diario di questo sito.

IMG-20170601-WA0018

IMG-20170601-WA0019

LA CERIMONIA A MIRTO IN MEMORIA DI GIOVANNI ZIZOLFI E DEI QUARANTA MARTIRI

Il 31 maggio 2017 la città di Mirto ha commemorato il concittadino Giovanni Zizolfi, morto a Gubbio assieme ad altre 39 persone nella strage dei Quaranta Martiri. Un’occasione per rendere omaggio agli innocenti sterminati a Gubbio il 22 giugno 1944. Durante la cerimonia sono stati letti i loro nomi e ricordate le loro storie. Laura Tomarelli, Presidente Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus, è intervenuta tramite collegamento telefonico. I legami con la Comunità di Mirto si vanno intensificando, e di questo l’Associazione non può non essere orgogliosa.

Per visualizzare alcuni video relativi all’evento, visitate la sezione Video della Memoria di questo sito.

IMG-20170531-WA0011

GUBBIO E MIRTO UNITE NELLA MEMORIA

Il 31 maggio 2017 le città di Gubbio e Mirto saranno nuovamente unite nella memoria per ricordare Giovanni Zizolfi, nato a Mirto e morto nella strage dei Quaranta Martiri di Gubbio. Un legame tra le due città sempre più forte, di cui Associazione Famiglie Quaranta Martiri Onlus va particolarmente orgogliosa.

Per scaricare e visualizzare la locandina della commemorazione che si terrà a Mirto, fate clic sul link seguente

LOCANDINA COMMEMORAZIONE 40 MARTIRI 2